Le sborrate, il piacere del sesso

Sicuramente ne avete visto dei tanti filmati porno italiani con delle sborrate interminabili. Le sborrate sono l’ultimo atto del rapporto sessuale ma lo sapevate che ci sono dei popoli che credono che gli uomini non dovrebbero mai sborrare, perché lo scopo dello sperma è solo che le persone possano avere dei figli?

Per esempio, secondo gli orientali il piacere dell’orgasmo può esistere molto di più senza questa perdita di materia sessuale. Non posso essere d’accordo con loro perché c’e un fascino e un gioco tra uomini e donne per quanto riguarda le sborrate.

Per le donne, quando scompaiono i sentimenti di disgusto e qualsiasi pregiudizio, è sorprendente come tutto possa trasformare la sborra in un piacere, anche così grande. Quante di voi sanno che sensazioni può creare la sborra nel momento in cui scorre nella tua bocca, quando lo senti svolazzare, si avvicina e piano piano come se tutta l’energia del tuo partner scorresse dentro di te e lo assorbi goccia a goccia mentre ti offre una incredibile sensazione di potere e piacere nello stesso tempo.

Le sborrate a volte possono essere un paradosso di sensazioni, di umiliazione, di perversione, di potere e di una grandissima intimità di coppia. La sensazione che ti dà quando si lascia entrare in te è in un certo senso uguale alla sensazione che le donne generalmente cercano negli uomini. Il bisogno di sentire che il suo uomo è superiore a lei, perché solo così può sentirsi al sicuro e allo stesso tempo può avere il potere su di lui. Quell’uomo forte le appartiene, scorre verso di lei, la sua energia lentamente va via, lentamente in lei, verso di lei…perché lui vive per questa cosa! I maschi adorano le sborrate facciali o vaginali. Adorano imitarsi quelle scene nei filmati porno italiani in quali le donne ricevono delle sborrate abbondanti in bocca o in figa.

Quando il mio ragazzo si siede sopra di me, io tengo la bocca aperta in modo che possa venire sulla mia lingua, nella mia bocca, voglio assaggiarlo, tutto quello che esce dal suo cazzo eretto. Impazzisco dall’eccitazione quando mi schizza la figa e io mi strofino il clitoride con il suo sperma dentro di me e lui mi guarda con piacere, una sensazione di unione di fluidi, la nostra intimità più grande!

Non perdo mai l’occasione di sentire il mio compagno come si scarica la sua sborra, la sua energia dentro di me. Adoro come scorre il suo liquido fuori dalla mia vagina, e una sensazione fantastica.

Mi piace odorare dopo che il mio fidanzato ha eiaculato nella mia bocca e ingoio tutto e  a volte non mi lavo i denti né bevo qualcosa, perché così rimango con il suo gusto. Mi piace sentire ancora il suo gusto, così il piacere continua e in un certo senso, si ripete.  Dopo che mi ha spruzzato e ha finito sul mio corpo, rimango cosi a sentire che una parte di lui mi appartiene, lui mi appartiene.

Non perdete mai queste sensazioni perché le sborrate di ogni tipo sono fatte per godere il sesso al suo livello più profondo.

QUELLA CUGINA BIRICHINA

Sono in vacanza a casa degli zii per un paio di giorni.

Hanno una piscina incredibile dove sto passando delle giornate meravigliose.

Ho un problema però: mia cugina è cresciuta e ho costantemente il cazzo duro a vederla con quel mini bikini mentre mi sbatte il suo culo perfetto in faccia.

Oggi sono più arrapato del solito avendo navigato tutta la notte su siti porno gratuiti.

Dopo un paio di ore in piscina dove mia cugina ha deciso di rimanere in topless, vado in camera per farmi una sega.

Appena entro, tolgo il costume, mi sputo sulla mano e comincio a strofinarmi il cazzo.

Immagino di fottere mia cugina in quel culo perfetto e di leccarle la figa fino a farla venire.

Pagherei per spingerle il cazzo in gola proprio come ho visto in alcuni video di pompini porno.

Sembra però che sia la mia giornata fortunata perché improvvisamente la porta di camera mia si apre ed entra lei.

Vorrei fermarmi ma non posso, il mio cazzo è sempre più caldo e duro.

Lei allora si toglie il bikini e comincia a stuzzicarsi i capezzoli e la figa depilata.

Si avvicina pian piano a me e, dopo essersi sputata in mano, comincia a masturbarmi.

Crea una fessura con le dita e comincia a fare su e giù.

Poi si inginocchia e mi poggia le labbra sul glande senza mai fermare il movimento della mano e guardandomi dritto negli occhi.

Comincia lentamente ad infilarsi il mio cazzo in bocca e a fare movimenti circolari sulla cappella con la lingua.

Comincia a succhiare e a farselo scendere sempre di più in gola.

Dopo un po’, le tengo la testa ferma con la mano e comincio a fotterle la bocca ad una velocità che piace a me.

Chiude gli occhi in estasi, mentre si porta una mano alla figa e si infila due dita dentro.

La faccio poi stendere sul letto e le divarico le gambe impalandola con il mio cazzo sempre più duro.

La fotto con botte veloci fino a farla piangere di piacere quando spruzza tutta la sua eccitazione.

La giro sulla pancia e la prendo da dietro, penetrandola nuovamente mentre con una mano le sfrego il clitoride.

Una volta venuta di nuovo, la faccio posizionare con la testa sul bordo del letto.

Mi metto sopra di lei e, dopo averle sputato tra le tette, le infilo il cazzo lì chiedendole di stringerle.

La fotto per un po’ così mentre mi allungo tra le sue gambe e le lecco la figa bagnata.

Sento che sto per venire, ma non voglio farlo così.

Voglio sborrarle in bocca, mentre mi spompinacome stava facendo all’inizio.

È nella posizione perfetta perché la sua gola è dritta e una volta che le ficco il cazzo in bocca, va fino in fondo.

Mi mantengo con le mani sul letto e comincio a spingere.

Mentre succhia, con una mano comincia a giocare anche con le mie palle.

Sono sempre più vicino, le prendo una tetta in bocca e con una spinta finale le riempio la gola di sperma caldo.

Una serata piccant

I migliori film porno italiani non sono nulla in confronto a queste storie vere che pubblichiamo per voi! In anonimo ovviamente. Lasciate i video porno in streaming e leggete qui…

“Abbiamo chiacchierato un po’ e mentre ero in biblioteca una sera, ha deciso di fare un salto e dire ciao. Era più nerd di quanto mi aspettassi, ma in modo dolce e accattivante. Sicuramente un cambiamento rinfrescante dai ragazzi più fuckboy a cui sono abituato. Dato che eravamo nella zona tranquilla, non ci dicevamo molto. Dopo circa mezz’ora, dovette andarsene, così lo feci uscire. Abbiamo guidato giù l’ascensore, e lui ha colto l’opportunità per baciarmi e prendermi le tette. Sapeva che non stavo indossando un reggiseno sotto il maglione, dato che gli avevo inviato alcune foto all’inizio della giornata. Quando siamo usciti dalla biblioteca, l’ho appena tirato su una panca e ci siamo seduti per una conversazione appropriata.

Continue reading