Il mio primo anale

Avevo quasi 18 anni e avevo un ragazzo ossessionato dall’idea di fare sesso anale con me. Non l’avevo mai fatto prima, ma ha continuato a sollevare questo suo desiderio, quindi ho accettato di farlo come regalo per il suo prossimo compleanno. Dopo la sua festa di compleanno, ci siamo ritirati nella sua stanza. Al inizio mi ha fatto guardare dei video xxx di sesso anale per farmi abituare con l’idea. Mise poi un asciugamano sul letto e mi chiese di spogliarmi e d’inginocchiarmi sull’asciugamano con il petto sulle ginocchia e il culo sollevato. Mi sentivo un po’ strana a essere esposta in quel modo, avevamo fatto sesso innumerevoli volte ma mai in quella posizione. Poi ha iniziato a leccare il mio culo. Era una sensazione piacevole e ho pensato che se cosi si sente il sesso anale allora ne vale la pena farlo. Poi ha iniziato a lubrificare il mio ano con un po’ di lubrificante e ha inserito al inizio un dita e poi subito dopo anche la testa del suo pene nel buco del mio ano, facendomi irrigidire, ma mi ha chiesto di rilassarmi. Poi ha iniziato di nuovo a sfondarmi il culo con il dito dentro di me. Non lo avevo mai visto così acceso e volevo davvero renderlo felice, quindi l’ho lasciato continuare. Ho persino afferrato il mio culo con le mani, separandole per permettergli di realizzare la sua fantasia più facilmente.

Presto tolse il dito e si sedette dietro di me. Potevo sentire il suo pene premere il mio buco dell’ano. Il suo pene non era molto lungo, ma era molto grosso. Il mio corpo iniziò a tremare, pensando che mi avrebbe fatto male quando mi sarebbe penetrato. Spinse delicatamente il suo pene nel buco e fu allora che iniziò a farmi davvero male. Ho sentito che mi stava facendo il mio culo vergine a pezzi e ho iniziato a urlare. Non gli ho chiesto di smettere perché volevo che si sentisse realizzato e riuscire a fare quel maledetto anale che tanto desiderava. Quando è riuscito a inserire la testa del suo pene, mi sono svegliata con spasmi incontrollabili, e si è fermato e ha aspettato che passassero, poi ha continuato a spingere il suo pene più in profondità e come senza pietà. Ho iniziato quasi a piangere, ma lui ha continuato a rompermi il culo.

Presto fu a metà strada ma non poteva continuare. Man mano che diventava sempre più eccitato, i suoi movimenti diventavano più veloci e la mia testa sprofondava sempre più nel cuscino con ciascuna delle sue spinte da dietro. Ha continuato a penetrarmi finché non è arrivato e ho sentito il suo sperma sgorgare nel mio ano e sono stata contenta che avesse finito. Il mio culo mi ha fatto male e ha sanguinato nei giorni seguenti e allora gli ho detto al mio ragazzo che il sesso anale lo potrà vedere solo nei video xxx. Anche se lui ha continuato a dirmi che è stato il miglior rapporto sessuale, io non ne ho voluto più sentire del sesso anale…