La mia zia pompinara

Io e la mia zia, ora 49 anni, andavamo molto d’accordo da quando ero piccolo, era la mia migliore amica, le mie fantasie su di lei sono iniziate molto tempo fa. Sempre quando guardavo un film porno italiano streaming pensavo a lei e mi masturbavo come un pazzo. Durante una vacanza estiva qualche anno fa quando ero ancora studente, sono andato da lei visto che stava vicino al mare. Ha avuto una grande delusione in amore e da allora non ha più trovato nessuno ed è rimasta da sola.

Durante una sera siamo andati per una passeggiata e poi ci siamo seduti su un terrazzo per bere qualcosa. Mentre parlavamo dell’una, dell’altra, la mia zia si lamentava che non riusciva più a trovare un uomo e che anche lei aveva bisogno di qualcosa per sentirsi viva. Nella mia mente potevo darle ciò di cui aveva bisogno ma non sapevo come dirglielo. Abbiamo continuato con qualche birra e dopodiché siamo tornati a casa. Dopo che mi sono cambiato sono andato nella sua stanza per guardare insieme un film. Mi ha stupito vederla solo in mutandine e reggiseno. Allora aveva 43 anni ed era una donna davvero sexy con dei seni grandi e belli e un sedere abbastanza fermo e tondo. Indossava un reggiseno di pizzo bianco attraverso il quale si vedeva metà dei suoi seni e delle mutandine bianche con lo stesso pizzo, nella parte anteriore che mostrava un po’ di peli pubici. Stavo iniziando a eccitarmi e non riuscivo a staccare gli occhi da lei. Ha finito di rifare il letto e mi ha detto che avrebbe dormito così perché faceva caldo e che potevo dormire solo in boxer se volevo. Siamo andati a letto a guardare la TV. Non stavo prestando attenzione, continuavo a pensare a lei, come sarebbe stata nuda, cosa le avrei fatto se l’avessi vista nuda. Mi sono alzato per andare a prendere qualcosa da bere e allora la mia zia ha visto il gonfiamento sotto i miei boxer. Ha iniziato a ridere mi ha chiesto se stavo pensando a lei. A un tratto mi ha tirato verso di lei e ho iniziato a baciarla appassionatamente e poi mi sono fermato nella zona del suo seno, che ho continuato a leccare prima attraverso il reggiseno e poi senza reggiseno. La zia era tutta bagnata mentre io mi sentivo al settimo cielo. Ho tirato fuori il cazzo e ho iniziato a picchiarla sulle tette e sulla bocca. Poi sono andato giù e le ho leccato la sua figa calda.

Era tutta bagnata, ho continuato a giocare con la sua figa, gemeva di piacere. Alla fine le ho messo il cazzo dentro in bocca. Lo adorava da morire, era morta dopo il cazzo, e io continuavo a pompare e pompare la sua bocca. L’ho lasciata succhiare, lei era una professionista, una grandissima pompinara! Anche se diceva che non aveva avuto parte di cazzo da tanto tempo, sapeva come fare dei pompini grandiosi! Lo assaggiava con una voglia tremenda. Non aveva dei problemi d’ingoiare completamente tutti i miei 19 cm. Non voleva più toglierselo dalla bocca mentre lo prendeva tutto fino in gola e lo succhiava sempre con più velocità fino a quando mi ha fatto venire nella sua bocca. Da allora non ho mai incontrato un’altra pompinara cosi brava come la mia zia…