LA MIA SEXY PADRONA DI CASA

Probabilmente questo mese avrò difficoltà a pagare l’affitto.

Non lavoro da un po’ e i risparmi stanno finendo quindi devo inventarmi qualcosa per provvedere.

Potrei forse seguire il consiglio di Paolo?

Mi ricordo che durante una delle nostre serate mi raccontò come aveva usato il suo cazzo per non pagare la mensilità. Una mattina aveva chiamato la sua affittuaria che era una tettona matura molto sexy.

Lui si fece trovare in mutande e prima che lei arrivasse si era fatto una mezza sega così da avere il cazzo duro.

Quando la tettona arrivò, rimase scioccata e non sapeva dove guardare.

Paolo le spiegò che quel mese non avrebbe potuto pagare ma avrebbe fatto qualsiasi cosa per farsi perdonare.

Le prese quindi la mano e se la portò sul cazzo caldo.

La donna subito cominciò a muovere la mano su e giù mentre gli infilò la lingua in gola.

Paolo cominciò a spogliarla e, tolto il reggiseno, cominciò a succhiarle un capezzolo mentre giocava con l’altro.

Intanto la mano di lei si infilò nelle mutande di lui.

Gliele tirò via, si sputò sulle dita e cominciò a masturbarlo partendo dalla cappella e arrivando fino alle palle.

Paolo allora si sedette sul divano e lei gli si inginocchiò davanti prendendogli il cazzo in bocca.

Con una mano giocava con le palle, con l’altra strofinava l’asta e con la bocca succhiava la cappella.

Paolo non ce la faceva più, il suo cazzo pulsava e diventava sempre più rosso da quanto era eccitato.

Le voleva succhiare la figa ma lei non glielo permise perché disse che già si era bagnata mentre gli dava piacere.

Gli si sedette sopra a cavalcioni dandogli le spalle, prese il cazzo e se lo infilò dentro.

Dopo aver messo le sue mani sulle ginocchia di Paolo, cominciò a cavalcarlo come una cavallerizza.

Aveva lei il controllo della velocità, saltava su e giù su quel cazzo sempre più duro mentre giocava con le tette enormi.

Paolo allora si bagnò una mano con la saliva e cominciò a sfregarle la figa.

Il suo clitoride pulsava e Paolo continuava a toccarla con movimenti sempre più veloci fini a quando lei venne ma non si fermò.

Continuò a cavalcare il cazzo e mentre Paolo le schiaffeggiava il clitoride, lei si infilò due dita dentro la figa bagnata dove il cazzo la stava trivellando.

Paolo stava per esplodere, voleva venire e allora la prese e la spinse sul divano.

La mise sulla schiena e si portò una gamba sulle spalle.

La penetrò e cominciò a spingere come un forsennato. La tettona urlava di piacere e gli diceva di spingere più forte e di non fermarsi.

Paolo non ne aveva nessuna intenzione e continuò a fotterla sempre di più.

Il cazzo era sempre più duro e le palle le sentiva tirare.

Sapeva che stava per venire ma non voleva sborrarle dentro.

Voleva colorarle quelle tette infinite, allora uscì dalla figa bagnata, si alzò e le sborrò dal collo in giù. Quando la tettona se ne andò, fu lei a pagare lui perché le aveva regalato una scopata migliore di un porno italiano.

La mia prima doppia penetrazione

Adoro il cazzo pero ogni tanto sento il bisogno di guardare dei video sesso hard e masturbarmi fino a svuotarmi le palle.

Una sera mentre mi stavo preparando a masturbarmi nella mia stanza, uno dei miei amici ha bussato alla porta per chiedermi se volevo uscire con loro al club.

Anche se ero stanco dal lavoro, volevo uscire e soprattutto perché volevo incontrare qualcuno perché volevo fare sessohard.

Il club era pieno. Ho continuato a bere con i miei amici e a un certo punto mi sono sentito ubriaco. Sono andato in bagno a fare pisciare e accanto a me c’erano altri tre ragazzi con i cazzi fuori che si pisciavano. Ero disinibito, quindi li fissavo mentre pisciavano.

Tre maschi muscolosi e sexy con dei cazzi lunghi e grossi.

“Ti piacciono i cazzi grandi eh?”, chiese uno di loro che nel frattempo si mise in fronte a me e mi mise in ginocchia.  Glielo presi subito in bocca leccando per bene la cappella e senti qualche goccia di piscio che mi fecce eccitare ancora di più. Uno di loro ha chiuso la porta del bagno e subito fui circondato da tutti e tre. Ero ubriaco ed eccitato come mai prima. Iniziai a succhiarli con una voglia pazzesca mentre dalla bocca mi uscivano numerosi rivoli di bava.

C’era la gente che aspettava fuori per entrare in bagno.

“Dai vieni da noi che ci divertiamo”, disse uno di loro.

Tutto accade molto rapidamente. Probabilmente perché ero anche ubriaco e soprattutto perché avevo anche una voglia tremenda di cazzo e non c’era solo uno, ma ben tre cazzi perfetti, tutti per me.

Appena arrivati nella loro casa, mi ritrovai ancora una volta in ginocchia. I ragazzi mi sputarono in faccia e poi mi infilarono violentemente in bocca uno dopo l’altro i cazzi grandi e iniziarono a fottermi fino in fondo alla gola.

“Hai visto cosa succede ai ragazzi passivi in quei video sesso hard? Succederà anche a te adesso, ti spaccheremo il culo”, disse uno di loro.

Sentii il buco allargarsi mentre uno di loro iniziò subito a incularmi come un cavallo alla pecorina mentre gli altri due mi scopavano fortemente in bocca. Poi si infilò anche l’altro tipo sotto di me e assieme a quello dietro prese a sfondarmi. Mi stavo godendo la mia prima doppia penetrazione! Faceva male e iniziai a urlare forte pero l’altro tipo mi ha chiuso la bocca con il cazzo fino alla gola.

Tre cazzi grandi che entravano e uscivano da ogni mio buco. Loro continuavano ad alternarsi e mi inculavano fortemente in doppia penetrazione e non solo, mentre il mio culo era ormai totalmente spanato che non lo sentivo più. Avevo il culo in fiamme e urlavo con tutte le mie forze.

Tutti e tre i cazzi iniziarono a muoversi fortemente a turno e sentivo il culo spaccarsi in due.

Dopo tanto sesso hard con inculate selvagge, fui preso per i capelli e mi misero in ginocchia. Iniziarono a sborrare quasi nello stesso tempo, scaricando tutta la sborra sulla mia faccia che era totalmente ricoperta dalla sperma.

Da allora, cerco solo dei ragazzi che vogliono fare sesso hard…

L’ultimo giorno in hotel

Ero ad una conferenza, l’ultimo giorno lì. Avevo giocato con l’idea di avere qualcuno che veniva nella mia stanza, e ho pubblicato un annuncio, ma paura e nervosismo mi impedivano di controllare se qualcuno avesse risposto.

Nel tardo pomeriggio dell’ultimo giorno stavo per uscire e ho ricevuto un messaggio. Ho deciso che uno sarebbe bastato, anche se ho chiesto una foto. Era un bel ragazzo latino, molto giovane, e gli ho subito dato il mio numero di stanza. Ha detto di lasciare la porta della mia stanza aperta, cosa che ho trovato un po’ strano, perché dall’orario concordato sarebbe arrivato un pochino più tardi del previsto.

Sono entrato nel mio costume da bagno, che era l’unica cosa sexy che avevo a portata di mano perché avevo già imballato tutto. Speravo che avrei fatto colpo lo stesso e che il mio misterioso visitatore si sarebbe rifatto gli occhi comunque alla vista del mio corpo.

Continue reading

Stuzzicando il patrigno

Ecco un racconto per gli amanti delle porno tettone nei video incesti! Leggete un po’ qui sotto!

“Voglio solo dire anonimamente a qualcuno quanto mi diverto a stuzzicare il mio patrigno da qualche settimana. Ho 24 anni e sono sexy. Lui ha 54 anni. Sono appena tornata a casa dalla facoltà a metà marzo dopo aver ottenuto la laurea in biologia! Non ho mai vissuto con lui prima, è stato con mia madre per 3 anni e si è sposato dopo 2. Tutto ciò è successo prima poco prima che io partissi per andare a studiare.

È a casa quasi tutti i giorni e lavora la maggior parte del tempo da casa e mi sto divertendo molto a stuzzicarlo.

Continue reading

Quali sono le pornostar più famose d’Italia?

Volete sapere quali sono le più avvenenti star dal mondo dei video porno italiani? In Italia ci sono vere e proprie star di questo mondo!

  1. Valentina Nappi:

La più amata è sicuramente lei, lanciata da Rocco Siffredi. Valentina Nappi vanta oltre 60 scene in film prodotti da case di produzione hard del calibro di Brazzers, Evil Angel, Elegant Angel, Digital Playground, a soli 26 anni. L’attrice ha sempre dichiarato che non farebbe nessun lavoro diverso da questo!

Continue reading

Come evitare il Lesbian Bed Death?

Essere lesbiche è un duro lavoro, non c’è in realtà una quantità infinita di materiale che riguardi una relazione da femmina a femmina, nonostante ciò che i media popolari e il porno potrebbero far credere. Uno dei più grandi misteri di una relazione lesbica, tuttavia, è il “Lesbian Bed Death”, un evento reale che può rompere una relazione se non viene curato in modo tempestivo. Gli studi hanno dimostrato che più una coppia sta insieme, meno sesso fa e meno ha voglia di essere intimi. Questo sembra essere ancora più vero nel caso delle relazioni lesbiche.

Sembra terribile, vero? Ecco cinque modi per evitare la Lesbian Bed Death:

Continue reading
Page 1 of 5
1 2 3 5