LA MIA SEXY PADRONA DI CASA

Probabilmente questo mese avrò difficoltà a pagare l’affitto.

Non lavoro da un po’ e i risparmi stanno finendo quindi devo inventarmi qualcosa per provvedere.

Potrei forse seguire il consiglio di Paolo?

Mi ricordo che durante una delle nostre serate mi raccontò come aveva usato il suo cazzo per non pagare la mensilità. Una mattina aveva chiamato la sua affittuaria che era una tettona matura molto sexy.

Lui si fece trovare in mutande e prima che lei arrivasse si era fatto una mezza sega così da avere il cazzo duro.

Quando la tettona arrivò, rimase scioccata e non sapeva dove guardare.

Paolo le spiegò che quel mese non avrebbe potuto pagare ma avrebbe fatto qualsiasi cosa per farsi perdonare.

Le prese quindi la mano e se la portò sul cazzo caldo.

La donna subito cominciò a muovere la mano su e giù mentre gli infilò la lingua in gola.

Paolo cominciò a spogliarla e, tolto il reggiseno, cominciò a succhiarle un capezzolo mentre giocava con l’altro.

Intanto la mano di lei si infilò nelle mutande di lui.

Gliele tirò via, si sputò sulle dita e cominciò a masturbarlo partendo dalla cappella e arrivando fino alle palle.

Paolo allora si sedette sul divano e lei gli si inginocchiò davanti prendendogli il cazzo in bocca.

Con una mano giocava con le palle, con l’altra strofinava l’asta e con la bocca succhiava la cappella.

Paolo non ce la faceva più, il suo cazzo pulsava e diventava sempre più rosso da quanto era eccitato.

Le voleva succhiare la figa ma lei non glielo permise perché disse che già si era bagnata mentre gli dava piacere.

Gli si sedette sopra a cavalcioni dandogli le spalle, prese il cazzo e se lo infilò dentro.

Dopo aver messo le sue mani sulle ginocchia di Paolo, cominciò a cavalcarlo come una cavallerizza.

Aveva lei il controllo della velocità, saltava su e giù su quel cazzo sempre più duro mentre giocava con le tette enormi.

Paolo allora si bagnò una mano con la saliva e cominciò a sfregarle la figa.

Il suo clitoride pulsava e Paolo continuava a toccarla con movimenti sempre più veloci fini a quando lei venne ma non si fermò.

Continuò a cavalcare il cazzo e mentre Paolo le schiaffeggiava il clitoride, lei si infilò due dita dentro la figa bagnata dove il cazzo la stava trivellando.

Paolo stava per esplodere, voleva venire e allora la prese e la spinse sul divano.

La mise sulla schiena e si portò una gamba sulle spalle.

La penetrò e cominciò a spingere come un forsennato. La tettona urlava di piacere e gli diceva di spingere più forte e di non fermarsi.

Paolo non ne aveva nessuna intenzione e continuò a fotterla sempre di più.

Il cazzo era sempre più duro e le palle le sentiva tirare.

Sapeva che stava per venire ma non voleva sborrarle dentro.

Voleva colorarle quelle tette infinite, allora uscì dalla figa bagnata, si alzò e le sborrò dal collo in giù. Quando la tettona se ne andò, fu lei a pagare lui perché le aveva regalato una scopata migliore di un porno italiano.

CHI FA DA SE…SI ADDORMENTA SODDISFATTA

Sono sola a casa e ho voglia di un cazzo nella mia figa ma non posso uscire.

Mi spoglio, prendo il dildo dal comodino e mi stendo sul letto.

Comincio a toccarmi, partendo dalle tette e scendendo sempre più giù.

Divarico le gambe e mi accarezzo il ponte di Venere, poi le labbra e sfioro i buchi, prima quello della figa e poi quello del culo.

Sento che sto cominciando a bagnarmi ma non è abbastanza.

Allora accendo il computer e cerco filmati hard gratis, in cerca di un video che mostri una scopata veloce ma violenta.

Trovo quello che stavo cercando e comincio a sfiorami il clitoride con movimenti circolari che iniziano piano e si fanno via via più veloci.

Vengo così e una volta che sono bagnata ancora di più mi dedico al buco della figa.

Infilo due dita dentro e comincio a masturbarmi mentre la coppia in video geme di piacere.

Le dita diventano poi tre ma ho bisogno di altro.

Prendo allora il dildo che avevo preparato e me lo ficco in bocca così da succhiarlo e bagnarlo per bene, lo sento arrivare in gola e lo spingo ancora più in profondità.

Mi metto a pecorina come la donna nel video e me lo infilo dentro.

È abbastanza lungo da andare ben in profondità.

Lo poggio sul letto, lo mantengo con una mano e comincio a cavalcarlo.

Sento il piacere crescere, aumento la velocità e mi schiaffeggio il clitoride.

Spingo sul giocattolo sempre di più e quando alzo gli occhi al computer e vedo che l’uomo sta fottendo la donna in piedi vicino al muro, vengo violentemente.

Ma ho ancora voglia di scopare, voglio di più.

Prendo il dildo per il culo e il lubrificante.

Mi preparo il buco del culo, a cagnolino sul letto con il sedere all’aria e un dito dentro.

Quando sento che sono pronta, infilo il dildo in culo e infilo l’altro nella figa.

Sono così piena e così eccitata, ma faccio lavorare le braccia spingendoli dentro ardentemente.

Spengo il computer perché non mi serve più, ho una grande immaginazione e due cazzi che mi stanno aprendo come voglio.

La mia figa è sempre più bagnata, il buco del culo sempre più aperto.

Prendo il dildo che avevo nella vagina e me lo metto in bocca, succhiando e sentendo il mio sapore.

Sono in estasi, me lo rificco dentro, mi rigiro sulla schiena  e mi fotto la figa come una forsennata.

Non riesco a smettere, sono quasi sul punto di venire quindi chiudo gli occhi pensando a quella volta che sono stata scopata dal cazzo duro del mio vicino.

Ho così tanto bisogno di venire ma è come se mi mancasse qualcosa, allora mi sfilo il dildo dal culo e mi ficco anche quello nella figa.

Sento il buco che si allarga sempre di più e materasso sotto di me bagnarsi come non mai.

Alzo il culo dal letto, piantando bene i piedi e continuando a spingere entrambi i dildo.

Vengo violentemente e mi serve un attimo per riprendermi dai tremori dell’orgasmo.

Lavo poi la mia figa masturbata e mi addormento soddisfatta.

QUELLA CUGINA BIRICHINA

Sono in vacanza a casa degli zii per un paio di giorni.

Hanno una piscina incredibile dove sto passando delle giornate meravigliose.

Ho un problema però: mia cugina è cresciuta e ho costantemente il cazzo duro a vederla con quel mini bikini mentre mi sbatte il suo culo perfetto in faccia.

Oggi sono più arrapato del solito avendo navigato tutta la notte su siti porno gratuiti.

Dopo un paio di ore in piscina dove mia cugina ha deciso di rimanere in topless, vado in camera per farmi una sega.

Appena entro, tolgo il costume, mi sputo sulla mano e comincio a strofinarmi il cazzo.

Immagino di fottere mia cugina in quel culo perfetto e di leccarle la figa fino a farla venire.

Pagherei per spingerle il cazzo in gola proprio come ho visto in alcuni video di pompini porno.

Sembra però che sia la mia giornata fortunata perché improvvisamente la porta di camera mia si apre ed entra lei.

Vorrei fermarmi ma non posso, il mio cazzo è sempre più caldo e duro.

Lei allora si toglie il bikini e comincia a stuzzicarsi i capezzoli e la figa depilata.

Si avvicina pian piano a me e, dopo essersi sputata in mano, comincia a masturbarmi.

Crea una fessura con le dita e comincia a fare su e giù.

Poi si inginocchia e mi poggia le labbra sul glande senza mai fermare il movimento della mano e guardandomi dritto negli occhi.

Comincia lentamente ad infilarsi il mio cazzo in bocca e a fare movimenti circolari sulla cappella con la lingua.

Comincia a succhiare e a farselo scendere sempre di più in gola.

Dopo un po’, le tengo la testa ferma con la mano e comincio a fotterle la bocca ad una velocità che piace a me.

Chiude gli occhi in estasi, mentre si porta una mano alla figa e si infila due dita dentro.

La faccio poi stendere sul letto e le divarico le gambe impalandola con il mio cazzo sempre più duro.

La fotto con botte veloci fino a farla piangere di piacere quando spruzza tutta la sua eccitazione.

La giro sulla pancia e la prendo da dietro, penetrandola nuovamente mentre con una mano le sfrego il clitoride.

Una volta venuta di nuovo, la faccio posizionare con la testa sul bordo del letto.

Mi metto sopra di lei e, dopo averle sputato tra le tette, le infilo il cazzo lì chiedendole di stringerle.

La fotto per un po’ così mentre mi allungo tra le sue gambe e le lecco la figa bagnata.

Sento che sto per venire, ma non voglio farlo così.

Voglio sborrarle in bocca, mentre mi spompinacome stava facendo all’inizio.

È nella posizione perfetta perché la sua gola è dritta e una volta che le ficco il cazzo in bocca, va fino in fondo.

Mi mantengo con le mani sul letto e comincio a spingere.

Mentre succhia, con una mano comincia a giocare anche con le mie palle.

Sono sempre più vicino, le prendo una tetta in bocca e con una spinta finale le riempio la gola di sperma caldo.

La mia prima doppia penetrazione

Adoro il cazzo pero ogni tanto sento il bisogno di guardare dei video sesso hard e masturbarmi fino a svuotarmi le palle.

Una sera mentre mi stavo preparando a masturbarmi nella mia stanza, uno dei miei amici ha bussato alla porta per chiedermi se volevo uscire con loro al club.

Anche se ero stanco dal lavoro, volevo uscire e soprattutto perché volevo incontrare qualcuno perché volevo fare sessohard.

Il club era pieno. Ho continuato a bere con i miei amici e a un certo punto mi sono sentito ubriaco. Sono andato in bagno a fare pisciare e accanto a me c’erano altri tre ragazzi con i cazzi fuori che si pisciavano. Ero disinibito, quindi li fissavo mentre pisciavano.

Tre maschi muscolosi e sexy con dei cazzi lunghi e grossi.

“Ti piacciono i cazzi grandi eh?”, chiese uno di loro che nel frattempo si mise in fronte a me e mi mise in ginocchia.  Glielo presi subito in bocca leccando per bene la cappella e senti qualche goccia di piscio che mi fecce eccitare ancora di più. Uno di loro ha chiuso la porta del bagno e subito fui circondato da tutti e tre. Ero ubriaco ed eccitato come mai prima. Iniziai a succhiarli con una voglia pazzesca mentre dalla bocca mi uscivano numerosi rivoli di bava.

C’era la gente che aspettava fuori per entrare in bagno.

“Dai vieni da noi che ci divertiamo”, disse uno di loro.

Tutto accade molto rapidamente. Probabilmente perché ero anche ubriaco e soprattutto perché avevo anche una voglia tremenda di cazzo e non c’era solo uno, ma ben tre cazzi perfetti, tutti per me.

Appena arrivati nella loro casa, mi ritrovai ancora una volta in ginocchia. I ragazzi mi sputarono in faccia e poi mi infilarono violentemente in bocca uno dopo l’altro i cazzi grandi e iniziarono a fottermi fino in fondo alla gola.

“Hai visto cosa succede ai ragazzi passivi in quei video sesso hard? Succederà anche a te adesso, ti spaccheremo il culo”, disse uno di loro.

Sentii il buco allargarsi mentre uno di loro iniziò subito a incularmi come un cavallo alla pecorina mentre gli altri due mi scopavano fortemente in bocca. Poi si infilò anche l’altro tipo sotto di me e assieme a quello dietro prese a sfondarmi. Mi stavo godendo la mia prima doppia penetrazione! Faceva male e iniziai a urlare forte pero l’altro tipo mi ha chiuso la bocca con il cazzo fino alla gola.

Tre cazzi grandi che entravano e uscivano da ogni mio buco. Loro continuavano ad alternarsi e mi inculavano fortemente in doppia penetrazione e non solo, mentre il mio culo era ormai totalmente spanato che non lo sentivo più. Avevo il culo in fiamme e urlavo con tutte le mie forze.

Tutti e tre i cazzi iniziarono a muoversi fortemente a turno e sentivo il culo spaccarsi in due.

Dopo tanto sesso hard con inculate selvagge, fui preso per i capelli e mi misero in ginocchia. Iniziarono a sborrare quasi nello stesso tempo, scaricando tutta la sborra sulla mia faccia che era totalmente ricoperta dalla sperma.

Da allora, cerco solo dei ragazzi che vogliono fare sesso hard…

7 curiosità sul porno che nessuno rivela

Vuoi scoprire alcune curiosità sul mondo del porno che nessuno ti ha mai detto prima? Conosci dei dettagli come a quando risale il primo video porno, cosa pensano le donne e gli uomini in generale del porno o cosa le persone guardano maggiormente nei filmati hard? Continua a leggere questo articolo!

Pensando all’industria pornografica, vi sono decine di domande, dubbi e curiosità che potresti esserti chiesto. Ecco una lista di alcuni piccoli dettagli che caratterizzano il mondo del porno:

A quando risale il primo porno? Anche se vi sono esempi di pornografia e erotismo sin dall’antichità, basta pensare ai greci e romani che organizzavano delle vere e proprie orge raffigurate anche in dei quadri e sculture, la nascita del porno è correlata all’invenzione del cinema. Il primo filmato hard è stato girato dall’attrice Louise Willy, dove fa uno spogliarello. Da allora è chiaro che la pornografia è andata ben oltre, trasgredendo sino ad arrivare a mostrare scene sadomaso, bondage e incesti.

In che giorno vengono guardati più porno? Una ricerca basata su diversi provider e servizi fruitori di streaming ha rivelato che la domenica è il giorno preferito per guardare dei film hard online. Inoltre, si registra un picco durante le festività natalizie.

Quanto vale l’industria pornografica? Secondo alcuni studi l’industria pornografica ha un valore di oltre 90 miliardi di euro. Un enorme fetta di mercato è occupata da siti web che fornisco pornografia gratuita finanziata dalla pubblicità

Anche le donne guardano i porno? Se ti sei mai chiesto se il pubblico femminile che si dedica alla visione di porno sia vasto, la risposta potrebbe scioccarti. In media ben 1 persona su 3 che accede a siti porno è di sesso femminile. Un risultato che sfata il mito che siano soltanto gli uomini quelli appassionati di pornografia.

Come si eccitano gli attori per girare le riprese? Dopo aver visto un filmato pornografico con decine e decine di minuti di sesso estremo si potrebbe pensare come facciano gli attori ad essere sempre così eccitati. Anche se la maggior parte utilizza pastiglie e sostanze eccitanti come aiuto, un ruolo fondamentale lo ha la fluffer. Questa non è altro che un membro del cast che ha il compito di far eccitare gli attori prima di girare le scene.

Con quante donne ha fatto sesso Rocco Siffredi? Rocco Siffredi è probabilmente una delle icone della pornografia italiana e estera, conosciuto in tutto il mondo. Secondo alcuni dati Rocco avrebbe partecipato ad oltre 1000 film e ha praticato sesso con ben 4mila donne diverse. Non male come record!

Cicciolina ha davvero fatto sesso con un cavallo? Gira questa voce sulla famosa attrice porno da praticamente una cinquantina d’anni. Nel 2008 ha rilasciato un’intervista dicendo che non ha mai fatto sesso con un cavallo, ma in uno dei suoi film appare una di queste scene girata da una certa Wanda. Inoltre, ha dichiarato che la scena era reale e molto dolorosa.

Queste sono soltanto alcune piccole curiosità, non ti resta che guardare un bel porno per scoprirne altre!

Squirting: guida pratica su come provocarlo!

Hai sempre visto sul web, all’interno dei maggiori provider di video pornografici, numerosi filmati che mostrano lo squirting, ma non sei mai riuscito a provocarlo alla tua partner? Ecco alcuni consigli e tecniche che permettono di trovare il punto G durante i preliminari prima di una bella trombata e far squirtare la tua partner. Continua a leggere!

Con la parola squirting si indica una fuoriuscita violenta di un liquido simile all’urina durante l’orgasmo femminile. Esso potrebbe essere definito come la vera e propria eiaculazione femminile, anche se soltanto una piccola percentuale di donne è in grado di raggiungerlo. Questo poiché la sensazione provata prima di arrivare ad uno squirt è proprio quella di urinare, fatto che blocca la maggior parte delle donne che cercano di raggiungerlo. I consigli pratici che stai per leggere quindi ti aiuteranno a far raggiungere questo particolare orgasmo alla tua partner, ma tieni a mente che funzionano solo se avete instaurato un rapporto duraturo e di fiducia. Ecco i consigli fondamentali:

  • Lubrificare l’area. Per riuscire a far godere al meglio la tua partner è necessario che la vagina sia completamente lubrificata. È possibile utilizzare un lubrificante a base oleosa o acquosa, se la lubrificazione naturale non dovesse essere sufficiente.
  • Avere delle mani morbide. Altro consiglio importante è quello di mantenere le mani morbide e delicate. Le donne non apprezzano delle sensazioni ruvide all’interno della loro vagina. E non dimenticare di curare le unghie. Delle unghie troppo lunghe possono realmente ferire la tua partner.
  • Trovare il punto G. Questa è la parte più difficile. Esso infatti non ha una posizione precisa in tutte le donne, ma generalmente si trova tra 3 cm internamente sulla parte superiore, in prossimità della parte interna dell’uretra. Esso si gonfia man mano che la tua donna si eccita di conseguenza se la rendi focosa a dovere dovresti riuscire a trovarlo con facilità.
  • Stimolarlo correttamente. È importante utilizzare prima una e solo dopo due dita. Inizia lentamente nel toccare l’area e se puoi stimola contemporaneamente anche il clitoride. La tua donna si ecciterà più facilmente e probabilmente riuscirà a raggiungere l’orgasmo e lo squirt in meno di 10 minuti.
  • Procedere in modo deciso, ma delicato. Non utilizzare troppa forza o velocità, ma procedi in modo deciso e allo stesso tempo delicato. Inizia lentamente ed aumenta l’intensità gradualmente sino a quando non raggiunge l’orgasmo. Potresti anche agevolare il tutto utilizzando la lingua ed in quel caso è obbligatorio godersi la sborrata in faccia!

È importante ricordare che non tutte le donne riescono a raggiungere lo squirting, di conseguenza anche se durante i video registrati da attrici professioniste sembra facile, esso è in realtà una delle pratiche più complicate, proprio perché la donna deve conoscere alla perfezione il proprio corpo. Non arrabbiarti mai con la tua partner se non riesce a raggiungerlo al primo tentativo, ma riprovate magari nei giorni successivi, anche perché puoi stare certo che anche se non ha raggiunto lo squirting con i miei consigli raggiungerà perlomeno un orgasmo intenso. Non attendere oltre prova subito a metterli in pratica!

Page 1 of 7
1 2 3 7