Stuzzicando il patrigno

Ecco un racconto per gli amanti delle porno tettone nei video incesti! Leggete un po’ qui sotto!

“Voglio solo dire anonimamente a qualcuno quanto mi diverto a stuzzicare il mio patrigno da qualche settimana. Ho 24 anni e sono sexy. Lui ha 54 anni. Sono appena tornata a casa dalla facoltà a metà marzo dopo aver ottenuto la laurea in biologia! Non ho mai vissuto con lui prima, è stato con mia madre per 3 anni e si è sposato dopo 2. Tutto ciò è successo prima poco prima che io partissi per andare a studiare.

È a casa quasi tutti i giorni e lavora la maggior parte del tempo da casa e mi sto divertendo molto a stuzzicarlo.

È iniziato da quando ha visto alcune delle mie foto su Instagram dove sono spesso in costume o con abitini succinti (mi piace essere guardata), quindi ho deciso di giocare e vestirmi in modo provocatorio in casa per scopare con lui. Lui è un bravo uomo, ma posso dire che fantastica su di me perché vedo benissimo come mi guarda quando passo. Ho esperienza con gli uomini e so di essere bella e sensuale. Ho iniziato indossando leggings molto inappropriati e un top succinto in giro per casa.

Poi sono passaai a mutandine e un top succinto in giro per la casa, per qualche istante lo lascavo intravedere inchinandomi o mettendomi in posizioni poco adeguate.

Poi ho indossato anche solo un asciugamano mentre andavo a prendere i vestiti dall’asciugatrice in cucina.

Allora oggi. Oh mio Dio, ho fatto anche di peggio!. Ho fatto una doccia, ho preso un asciugamano per prendere i miei vestiti dall’asciugatrice mentre faceva colazione. ‘Accidentalmente’ ho lasciato cadere il mio asciugamano e così da dargli la visione completa mentre stava bevendo il suo caffè. Non si allontanò affatto. Mi sono scusato e mi sono comportata in modo imbarazzato e lui aveva questo enorme sorriso sulla sua faccia che mi diceva molto chiaramente che cosa avrebbe voluto scoparmi anale se avesse potuto.

Dalle visualizzazioni del mio Instagram mi sono accorta che guardava sempre di più le mie foto e i miei video e qualche volta, sono sicura ho sentito che si faceva una sega nel suo studio! Senza resistere sono entrata…mi sono inginocchiata e ho preso in bocca il suo cazzo, senza che dicesse nulla. Non vedevo l’ora di poterglielo succhiare.
Quanto l’ho stuzzicato…
A un certo punto mi ha afferrato i capelli, forte, e ha iniziato a farmi ingoiare tutto il suo cazzo, facendomi sbrodolare ovunque. Adesso sì che poteva vendicarsi di tutte quelle settimane di seghe solitarie! Alla fine la mia gola si è rilassata e ha potuto trivellarla anche più duramente. Poi mi ha tenuto la testa al suo posto e mi ha fatto ingoiare tutto il sperma caldo.
Sapevo che da quel momento in poi ci saremmo parecchio divertiti…”