QUELLA CUGINA BIRICHINA

Sono in vacanza a casa degli zii per un paio di giorni.

Hanno una piscina incredibile dove sto passando delle giornate meravigliose.

Ho un problema però: mia cugina è cresciuta e ho costantemente il cazzo duro a vederla con quel mini bikini mentre mi sbatte il suo culo perfetto in faccia.

Oggi sono più arrapato del solito avendo navigato tutta la notte su siti porno gratuiti.

Dopo un paio di ore in piscina dove mia cugina ha deciso di rimanere in topless, vado in camera per farmi una sega.

Appena entro, tolgo il costume, mi sputo sulla mano e comincio a strofinarmi il cazzo.

Immagino di fottere mia cugina in quel culo perfetto e di leccarle la figa fino a farla venire.

Pagherei per spingerle il cazzo in gola proprio come ho visto in alcuni video di pompini porno.

Sembra però che sia la mia giornata fortunata perché improvvisamente la porta di camera mia si apre ed entra lei.

Vorrei fermarmi ma non posso, il mio cazzo è sempre più caldo e duro.

Lei allora si toglie il bikini e comincia a stuzzicarsi i capezzoli e la figa depilata.

Si avvicina pian piano a me e, dopo essersi sputata in mano, comincia a masturbarmi.

Crea una fessura con le dita e comincia a fare su e giù.

Poi si inginocchia e mi poggia le labbra sul glande senza mai fermare il movimento della mano e guardandomi dritto negli occhi.

Comincia lentamente ad infilarsi il mio cazzo in bocca e a fare movimenti circolari sulla cappella con la lingua.

Comincia a succhiare e a farselo scendere sempre di più in gola.

Dopo un po’, le tengo la testa ferma con la mano e comincio a fotterle la bocca ad una velocità che piace a me.

Chiude gli occhi in estasi, mentre si porta una mano alla figa e si infila due dita dentro.

La faccio poi stendere sul letto e le divarico le gambe impalandola con il mio cazzo sempre più duro.

La fotto con botte veloci fino a farla piangere di piacere quando spruzza tutta la sua eccitazione.

La giro sulla pancia e la prendo da dietro, penetrandola nuovamente mentre con una mano le sfrego il clitoride.

Una volta venuta di nuovo, la faccio posizionare con la testa sul bordo del letto.

Mi metto sopra di lei e, dopo averle sputato tra le tette, le infilo il cazzo lì chiedendole di stringerle.

La fotto per un po’ così mentre mi allungo tra le sue gambe e le lecco la figa bagnata.

Sento che sto per venire, ma non voglio farlo così.

Voglio sborrarle in bocca, mentre mi spompinacome stava facendo all’inizio.

È nella posizione perfetta perché la sua gola è dritta e una volta che le ficco il cazzo in bocca, va fino in fondo.

Mi mantengo con le mani sul letto e comincio a spingere.

Mentre succhia, con una mano comincia a giocare anche con le mie palle.

Sono sempre più vicino, le prendo una tetta in bocca e con una spinta finale le riempio la gola di sperma caldo.