Guida pratica su come girare un filmato porno con la propria partner

Se tu e la tua partner siete una coppia appassionata dei filmati pornografici e desiderate registrarne uno tutto per voi, da guardare assieme durante qualche notte di passione, questo è l’articolo giusto per voi! Potresti trovare utili questi consigli anche se desideri aprire un tuo canale all’interno di uno dei tanti provider di video porno amatoriali. Per girare un buon video infatti bisogna tener conto di numerosi fattori, che fanno la differenza tra un video amatoriale di qualità ed uno scadente!

Se sei solito girovagare all’interno delle piattaforme che offrono video pornografici, avrai notato sicuramente che nella categoria amatoriale non tutti i video hanno una qualità audio, una risoluzione e delle inquadrature adatte ai nostri giorni. Questo perché alcune persone pensano che per girare un buon video porno quello che conta sia solo la prestazione in sé. In realtà questo non è assolutamente vero, poiché non basta fare del sesso per 20 o 30 minuti e riprenderlo a caso, per avere tra le mani un buon video che eccita chi lo guarda o che possa guadagnare numerose visualizzazioni. Per creare del materiale di qualità è necessario seguire delle piccole regole generali, che possono sembrare a tratti banali, ma che fanno davvero la differenza tra un filmato hard da 5 stelle e uno da mezza stella. Prima di tutto è importante utilizzare degli strumenti in alta risoluzione. Inutile dire che se si pensa di poter creare un buon video con una camera scadente si è sulla strada sbagliata. Anche alcuni smartphone di ultima generazione, oltre che diverse action camera, offrono una soluzione economica, ma di qualità per coloro che vogliono provare a registrarsi. Il secondo fattore fondamentale sono le inquadrature. L’errore più comune è quello di porre una camera fissa e riprendersi senza modificare le scene. Questo rende il video piatto e non eccitante. Anche un video porno amatoriale necessità di un minimo di varietà nelle scene oltre che un montaggio di esse in maniera veloce ed accattivante. Terzo consiglio è quello di non focalizzarsi solo sui genitali. Molto spesso infatti i video amatoriali non sono altro che diverse scene di sesso registrate con un inquadratura troppo vicina ai genitali. Soprattuto per coloro che sono interessati a conquistare un pubblico con i propri video hard, l’idea fondamentale è quella di registrare tutte le parti del corpo, dando importanza ai genitali, ma non l’assoluta esclusività. Solo in questo modo è possibile conquistare gli appassionati dei siti porno. Questi sono i consigli fondamentali che è necessario seguire se si vuole creare un buon video porno. Tieni a mente che la prestazioni non è l’unico dato che conta e mi raccomando, per quanto riguarda l’audio, alza un po’ i toni anche se il momento non è super eccitante. Un video con un audio estremo è più eccitante di uno con toni sottovoce. A presto!