Alla ricerca dell’esibizionismo su Facebook

Anche su Facebook possiamo trovare gli esibizionisti.

Ma attenzione: il social non tollera le uscite troppo osè. Cosa fare per rimediare?

Ok, Facebook è una grande palestra per voyeur. Ma i veri esibizionisti sul sito di Zuckerberg non sempre hanno vita facile. 
Sebbene il lato hot del social network più famoso del mondo sia super attivo e molto più organizzato di quanto si immagina, i “controllori” sono sempre in allerta, con gli occhi ben aperti. 
E se qualcosa non quadra, zac! Ecco cancellare profili e buttare utenti nel dimenticatoio. 
Non mancano comunque profili di veri e propri esibizionisti su Facebook, oltre a webcam girls, escort, scambisti e così via.

Insomma, basta cercare o caricare qualche foto esplicita, sperare che ai piani alti non si venga bannati e voilà… il gioco è fatto. 
Ma il rischio?

L’esibizionismo online ai tempi di Facebook

Twitter, Instagram, Facebook… nell’era degli smartphone e dei social network è sempre più facile mostrarsi e mostrare, magari senza veli. Esibizionisti su Facebook, dicevamo, ma non solo. Il loro universo è ampio, talmente vasto da coprire una serie di portali, forum, blog cliccatissimi. Anche il noto sociologo Zygmunt Bauman ha parlato di recente dell’esibizionismo su Facebook, non senza qualche critica. D’altronde gli ultimi dati parlano chiaro: l’esibizionismo interessa e attira, soprattutto quello in open air consumato tra parcheggi, spiagge, stradine di città e di provincia.

La fantasia, l’avrete capito, è oggi senza briglie. In Italia i maggiori amanti di questa pratica risultano essere in Lombardia. A seguire il Lazio, la Toscana, la Campania, la Sicilia e il Piemonte e il Veneto. Viva l’esibizionismo? Perchè no… anche su Facebook, purchè facciate attenzione a mantenere la giusta privacy! Vuoi continuare la lettura sempre su questo tema?